2007-07/08: Iddio, da tutta l'eternità...
Tempo di memoria

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Oh, come è buono il Signore! E come a larga mano compensa i piccoli sacrifici che per Lui si fanno! Coraggio, dunque, mia cara, a far sempre nuovi sacrifici, e siate certa che alla misura che voi crescerete in generosità con Dio, Egli sarà sempre più liberale con voi.
Nell’anima vostra non vi sarà mai carestia, ma vera abbondanza di ogni dono celeste; la vostra memoria sarà sempre ricca di santi pensieri; l’intelletto sempre chiaro e limpido per conoscere il vero bene; la volontà sempre pronta e fervorosa per adempiere la divina Volontà; e nel vostro cuore poi regnerà sempre la vera pace, anche in mezzo alle tribolazioni.  (493, 2-3)
  
 
 
 
 

Nella buona stagione la Madre nostra amava che ci ricreassimo all’aria aperta; e la vista della campagna o d’un bel cielo stellato destava in lei una soavità ed una gioia tutta celeste! Talvolta, cogliendo un frutto ed invitando noi a far lo stesso, diceva con amorosa gratitudine: «Ecco, Iddio da tutta l’eternità ha pensato a darci questo ristoro in questo momento!». (Mem. pag. 503)

 

«Quelle belle stelle così scintillanti – esclamava talora affissandosi in cielo con dolce sorriso – un giorno le avremo sotto i piedi! Se è così bello il carcere, che sarà la reggia?». (Mem. pag. 504)

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
       Un tempo di memoria…

Un tempo di grazia che passa attraverso la Via della Croce…

Un tempo in cui la nostra esperienza sa di più la fragilità e il cammino che si snoda attraverso sentieri impervi, impensati e, proprio perché imprevisti, più ardui…

Ma certamente un tempo in cui il nostro essere “figlie di Paola” ci ha fatto esultare di gioia e di gratitudine…

Abbiamo celebrato con infinito stupore e con luminosa speranza il 125° anniversario della morte di Paola, e ovunque, nel campo della nostra missione, abbiamo condiviso il suo dono, la preziosa eredità che ci ha lasciato, il suo Carisma che continua nel tempo e nella storia…

A Sant’Onofrio, “Casa di Paola”, la  giornata  del 12 giugno è stata vissuta in un’atmosfera di intensa e profonda commozione…
Ed eravamo davvero tanti – più fortunati di altri, forse – a vivere la stessa esperienza di contemplarla anche visibilmente nello sforzo di tradurre nell’oggi il suo messaggio, più vivo e attuale che mai…

Rivisitando le pagine delle Memorie e alcune sue lettere, abbiamo cercato di “tessere” in modo nuovo il nostro quotidiano, il campo delle nostre relazioni, l’impegno ad essere testimoni di un amore unico e grande, quello che ci sostiene nel faticoso tendere verso la comunione, perché diventi vera la sua attesa: “Siate un cuore solo ed un’anima sola nel cuore Santissimo di Gesù”.

La numerosa presenza di tante persone: amici, insegnanti, Mamme di Paola, ex alunne, giovani, alunni, famiglie, collaboratori, Suore di varie Comunità… ci ha fatto gioire nel constatare quanto Paola sia veramente amata, in quel suo instancabile peregrinare sulla terra, continuando a passare in punta di piedi e interessandosi ancora dei più piccoli, di tante sofferenze fisiche e morali, di tante povertà che solo il Cuore di Dio sa fino in fondo…

La sala Capitolale si è rivelata inadeguata a contenere così tante persone, nonostante la si fosse scelta in alternativa alla “Sala Immacolata”, perché decisamente più ampia.

Silenzio e profonda partecipazione in quei momenti di preghiera vera, colorata di luci e di gesti significativi, nella giusta tensione verso il progetto che Dio ha disegnato per ciascuno instancabilmente inviato ad essere nel mondo Suo prolungamento di tenerezza e amore.

Possiamo davvero dire di avere esultato nello Spirito, per l’immenso dono di Dio che mai si stanca di regalare gioia e di prediligere i piccoli.

Paola, che ci ha lasciato 125 anni fa, continua ad essere nell’eternità e nel tempo quella scintilla di grazia che ha fatto di lei un dono unico e prezioso, un cuore semplice e aperto, un mano prodiga che attinge senza sosta da Dio per donare all’umanità.

Ed è passata sicuramente, “in punta di piedi”, in tutti i luoghi della terra in cui è stata celebrata con gioia, con stupore, con gratitudine…

powered by DOMUSMEDIA ę | All rights reserved